> Storie di successo > Tutte le storie di successo > Un amore grande, che rende liberi... e tre case!

Tutte le storie di successo

Un amore grande, che rende liberi... e tre case!

(Lei 49 anni; lui 51)

Ho 49 anni e lo dico come prima informazione perchè spesso, per una donna, questa è un'età in cui l'ipotesi di incontrare "l'uomo della propria vita" sembra, come minimo, piuttosto improbabile!
Vivo all'estero per lavoro. Dal 2001, dopo una serie di dolorose esperienze, avevo deciso di rinchiudermi in una sorta di torre d'avorio; credevo che la vita mi avesse già dato quello che poteva e che fosse giunto il momento di mettere da parte me stessa per dedicarmi esclusivamente alla costruzione di una sicurezza economica per i miei 3 figli. La mia convinzione era totale e non sentivo proprio alcun bisogno di una compagnia maschile. Ero orgogliosa della mia libertà di single e mi capitava spesso di descrivere le coppie come un orribile mostro a due teste in cui ognuno è costretto a rinunciare a metà di se stesso.

Ma poi, il test di Parship, notato per caso a margine del "Corriere" online, stuzzica la mia curiosità: chissà che descrizione di me ne uscirebbe? ...e chissà con che genere di persone mi appaierebbero?

Lo faccio ed iniziano ad arrivare le richieste di contatto. Alcuni profili sono interessanti... e poi a me piace tanto scrivere... così ne scelgo alcuni a cui rispondo. C'è chi fugge a gambe levate appena racconto la mia storia, una vita piuttosto avventurosa, insomma non sono certo una pacata casalinga. Mentre alcuni altri, dato che vivo all'estero, trovano inutile continuare a corrispondere senza l'ipotesi di un incontro concreto in breve tempo.

XY (51 anni) mi scrive per ultimo. Poche righe garbate che mettono l'accento sulla grande compatibilità tra di noi rilevata da parship (74) e riscontrabile anche dal raffronto tra le nostre schede personali. Sono indecisa se rispondergli, già faccio fatica a seguire la corrispondenza con gli altri due o tre "sopravvissuti" alle prime mail... ma alla fine lo faccio!
Pensate che il mio abbonamento a Parship terminava dopo una settimana ed il suo scadeva addirittura quel giorno stesso a mezzanotte!!!

Però ci scambiamo gli indirizzi e-mail e continuiamo a corrispondere. Inizialmente la conversazione non è centrata sul personale, sull'urgenza di un incontro, sul bisogno di una compagnia. Parliamo più che altro dei "massimi sistemi": di filosofie di vita, dei nostri interessi, scoprendoci simili in tutto, anche nel modo di comunicare. Effettivamente il test Parship deve essere fatto con grande competenza e precisione, perchè davvero la nostra "compatibilità" risulta altissima!

Quando infine gli chiedo di raccontarmi qualcosa della sua vita, mi colpisce la sua commovente sincerità nel parlare di un grande amore, purtroppo portatogli via da un male incurabile, ma ancora presente nel suo cuore. Anche io allora gli parlo di me: i figli, i compagni (due), 17 anni vissuti in Africa, la mia vita attuale in Jugoslavia. Lui non fugge come gli altri, anzi mi definisce "unica" e affascinante. Iniziamo a parlarci per telefono. E... come una diga che cede: il bisogno di scambiarci opinioni e sensazioni ci travolge. Quasi subito diviene irrinunciabile sentirci ogni sera, per una o due ore. E durante il giorno chattiamo e ci mandiamo decine di sms, come due adolescenti! Ho sempre lui nella testa, ma non ammetto di esserne innamorata. Come si fa... nemmeno lo CONOSCO !!!

Nessuno dei due ha fretta di compiere il grande passo del passaggio dalla realtà virtuale alla vita vera. Il nostro rapporto è così bello che abbiamo paura di rovinarlo. Sì, ci siamo scambiati le foto, ma... e se la "chimica" tra di noi non funzionasse?
Ma poi il momento arriva.
E quando arriva è evidente, urgente, irrimandabile! Decidiamo di vederci in terreno "neutro", a metà strada tra i Balcani e Roma: a Bari! La sera dovrei ripartire... ma qui il destino si intromette graziosamente nella nostra storia e ricevo una telefonata in cui mi annunciano la nascita di un nipotino!

"Mi accompagneresti a Roma, domani?" gli chiedo.
E restiamo insieme.
Sono stata impulsiva? Non si fa così? Ma, vedete, noi ci conoscevamo già talmente bene "dentro" che il fatto di esserci visti materialmente da poche ore era totalmente irrilevante.
Poi ci siamo detti: "Dobbiamo riuscire a vederci almeno ogni due o tre mesi".
In realtà non sono mai più passati più di 10-11 giorni senza che o io venissi a Roma da lui, o lui da me, una volta per uno, con in mezzo un week-end "no", che di solito lui passa con i suoi figli.

Ora abbiamo trascorso l'intero mese di agosto insieme e non abbiamo più alcun dubbio: un amore così non lo abbiamo mai provato nella nostra vita e vogliamo viverlo fino in fondo. E sì che siamo due passionali romantici, che già altre volte hanno amato con la A maiuscola!
E' che siamo, uno per l'altro, quel "pezzetto di puzzle" complementare, UNICO che si trova in un solo punto dell'Universo! Una compatibilità tale da farci sentire completamente LIBERI quando siamo insieme, perchè semplicemente agiamo e sentiamo in perfetta armonia, come in una danza. Ed io mi rendo conto che da quando siamo insieme ho ritrovato il sapore dimenticato della felicità!

Vorremmo poter vivere sempre insieme e stiamo già muovendoci per aggiustare le rispettive situazioni lavorative in modo che, nel più breve tempo possibile, arrivino a coincidere geograficamente. Nel frattempo consideriamo di avere ben TRE case insieme: una a Roma, una in Jugoslavia e poi......LA NOSTRA CASA VIRTUALE, dove sono iniziati i nostri incontri, i nostri sogni, il nostro amore e che, ancora per un pò, rimarrà il luogo dei nostri incontri spirituali più profondi.

Vi allego una foto a corredo della nostra storia. L'ho scelta perchè è discretamente anonima ma a mio parere bellissima e romanticissima. Ce l'ha scattata un'amica all'inizio di luglio scorso; ci troviamo allo "Crno Jezero" cioè il Lago Nero.

G.G.

Prova Parship gratis

Io sono
Sto cercando

Si applicano le CGI e l’informativa sulla protezione dei dati personali. L’abbonamento gratuito prevede l’invio periodico di e-mail contenenti offerte relative all’abbonamento a pagamento e ad altri prodotti offerti da PE Digital GmbH (è possibile recedere in qualsiasi momento).

Error with static Resources (Error: 418)